This site uses cookies to provide a better experience. Continuing navigation accept the use of cookies by us OK
ambasciata_washington

Uragano Irma – L’azione della Farnesina (aggiornamento)

Date:

09/13/2017


Uragano Irma – L’azione della Farnesina (aggiornamento)

QUADRO GENERALE

L’uragano Irma è uscito dal territorio della Florida. Si registrano danni alle linee elettriche, telefoniche e alle centrali idriche. Allo stato attuale, l’uragano è stato declassato a tempesta tropicale. L’uragano Josè ha intanto virato in modo definitivo lontano dalle coste degli Stati insulari dei Caraibi.

Il Consolato Generale d’Italia a Miami è operativo, in raccordo con l’Ambasciata a Washington, per assistere i connazionali in Florida e quanti, in rientro dalle isole caraibiche, transiteranno attraverso il territorio statunitense: a tal fine è stata organizzata a Porto Rico una “cellula operativa” italiana, costituita da Console Onorario e Corrispondente Consolare.

L'Unità di Crisi della Farnesina, in raccordo con le nostre sedi diplomatiche a Parigi, l'Aja, Londra, resta in costante contatto con le Autorità britanniche, francesi, olandesi affinché possa essere prestata ogni possibile assistenza ai turisti italiani che si trovano nei rispettivi territori d'oltremare nei Caraibi e che, con il graduale ripristino delle infrastrutture di base e dei collegamenti aerei e marittimi, intendano ripartire.

Le sedi diplomatiche a Cuba, Santo Domingo, Panama (per Barbuda, St. Kitts and Nevis, Haiti) e Venezuela (per Antille Olandesi) sono mobilitate per l’assistenza ai cittadini italiani in loco, e presso i propri accreditamenti secondari, mentre i collegamenti internazionali stanno gradualmente tornando alla normalità.

In generale, l’indicazione ai connazionali resta quella di attenersi alle indicazioni delle Autorità locali, impegnate anche nel mantenimento dell'ordine pubblico e nelle operazioni di assistenza alle vittime ed ai feriti, secondo un ordine di priorità stabilito per garantire assistenza nel modo più efficiente possibile.

Gli avvisi specifici per Paese sono regolarmente aggiornati, e consultabili su www.viaggiaresicuri.it 

Per un quadro di sintesi dei contatti della rete diplomatico-consolare italiana nella regione clicca qui.

Si fornisce di seguito un quadro aggiornato della situazione nelle isole maggiormente colpite:

ST MARTIN E ST BARTHELEMY (ANTILLE FRANCESI)

Sul lato francese dell’isola, i collegamenti aerei e marittimi sono stati ristabiliti.

In coordinamento e in costante contatto con l’Unità di Crisi, le Autorità francesi stanno facilitando la partenza di quanti intendano lasciare l’isola. Un punto informazioni è attivo presso l’aeroporto di Grand-Case.

La destinazione principale dei voli in partenza è Martinique, dove le Autorità francesi hanno stabilito un servizio di assistenza all’arrivo. Sempre a Martinique, è attiva una “cellula operativa” italiana coordinata dal Corrispondente Consolare: cell 00596696415342; tel 00596596705475 /00596596718038.

In relazione alle altre possibili destinazioni regionali raggiungibili da St Martin, le Autorità francesi confermano che le condizioni di sicurezza e di operatività di tutte le infrastrutture a Guadalupe sono buone.

La Prefettura di Guadalupe e le Autorità francesi hanno attivato i numeri 00590596393600, 0800000971 e 01820337 per informazioni sulla situazione nei territori di Guadalupe, Saint Martin, Sant Barthélemy; informazioni anche all’account twitter @Prefet971.
La Prefettura di Guadalupa ha attivato inoltre gli indirizzi e-mail herbegement-irma@guadeloupe.pref.gouv.fr  per richiedere una sistemazione nei centri di accoglienza che si stanno allestendo aides-irma@guadeloupe.pref.gouv.fr  per richiedere aiuto umano e materiale.

A Guadalupe è stata attivata dalla Farnesina una “cellula operativa” italiana alla quale segnalare eventuali situazioni di difficoltà in transito: numero di emergenza tel. 00590690929927; email: mijex@orange.fr 

L’aeroporto di Saint-Barthélémy è stato riaperto ai voli commerciali. I collegamenti tra Saint Martin e Saint-Barthélémy sono in via di ripresa.

Sono stati disposti ulteriori interventi per il ripristino delle linee elettriche e telefoniche su entrambe le isole.

SINT MAARTEN (ANTILLE OLANDESI)

La Autorità olandesi restano impegnate nell’assistenza di emergenza alla popolazione dell’isola colpita dall’Uragano Irma, incluso l’afflusso di generi alimentari e medicinali, e per garantire l’ordine pubblico.
L’Uragano Jose non ha comportato ulteriori danni alle infrastrutture, consentendo di accelerare il lavoro di ripristino di quelle essenziali, incluso l’aeroporto internazionale di Regina Juliana e il porto. Le evacuazioni aeree di persone con urgenze mediche è terminata.

 

Presso l’aeroporto di regina Juliana è stato allestito un punto di raccolta per facilitare la partenza dei turisti che intendono lasciare l’isola.

A Curaçao, dove è stato istituito un centro di coordinamento regionale per i soccorsi, è attiva una “cellula operativa” italiana:

Bellissimaweg 16 , Willemstad

Tel: +5999.73.75.974, Fax: +5999.73.71.582

E-Mail: italconsulcur@gmail.com 

Titolare: Debora Pruneti-Rosentand

In raccordo con l’Unità di Crisi della Farnesina e con il Consolato Generale d’Italia a Maracaibo, viene assicurato un coordinamento con le Autorità olandesi dell’Isola di Curacao, facilitando l’assistenza in loco ai cittadini italiani in transito dall’isola di St. Maarten.

BRITISH VIRGIN ISLANDS

La nave della Marina britannica RFA Mounts Bay ha prestato soccorsi di emergenza ad Anguilla e si trova al momento presso le Isole Vergini. Sono in arrivo rinforzi sia militari che civili, coordinati dal Foreign and Commonwealth Office.

La priorità al momento resta quella di prestare assistenza umanitaria a vittime e feriti, assicurare l’ordine pubblico e ripristinare servizi essenziali, predisponendo al contempo piani per la partenza dalle Isole dei cittadini stranieri.

Lo stato delle infrastrutture, incluse quelle aeroportuali, resta critico.

Tutte le segnalazioni relative alla presenza di cittadini italiani sono state prese in carico dalle Autorità britanniche, in stretto coordinamento con l’Unità di Crisi della Farnesina. Non si registrano al momento vittime o feriti, ma continua incessantemente il lavoro di verifica incrociando tutte le fonti di informazione disponibili. In aggiunta ai contatti della sala Operativa dell’Unità di Crisi (0636225) è stato attivato dalle Autorità britanniche una linea telefonica per quanti desiderino informazioni sui propri cari: +44 (0) 20 7008 0000.

Le Autorità statunitensi stanno predisponendo voli da/per l’Aeroporto di Tortola. E’ stato attivato un coordinamento con gli USA per consentire l’imbarco anche di cittadini italiani, compatibilmente con le disponibilità nei singoli vettori, ed identificando sul momento le situazioni che richiedano un imbarco prioritario.

ANTIGUA E BARBUDA

La situazione ad Antigua dopo il passaggio degli uragani Irma e Jose' si va normalizzando.

Sono ripresi con regolarità i voli turistici. Si raccomanda comunque di verificare con il proprio tour operator la situazione a destinazione, anche in relazione alle misure adottate dalle Autorità locali.

Permane critica invece la situazione a Barbuda, direttamente investita da “Irma” con consistenti danni alle abitazioni e alle infrastrutture dell’isola.


2044