Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_washington

L'Ambasciatore

 

L'Ambasciatore

con trump

 

con tillerson

(dall'alto) L’Ambasciatore Armando Varricchio alla Casa Bianca con il Presidente americano Donald Trump e con il Segretario di Stato Rex Tillerson (Washington DC, 20 aprile 2017) 

 

Armando Varricchio è l'Ambasciatore d'Italia negli Stati Uniti dal 2016. Ha presentato le proprie credenziali al Presidente americano Barack Obama il 2 marzo 2016.

Per maggiori informazioni:

icons BIO IT   twitter 1   flickr 1  

 

Messaggio dell'Ambasciatore 

Nel momento in cui assumo la guida dell'Ambasciata d'Italia negli Stati Uniti, rivolgo il saluto più cordiale ai connazionali, ai rappresentanti eletti negli Stati Uniti, alla comunità di origine italiana, a quanti si riconoscono idealmente e culturalmente nell’Italia. Grazie a voi lo storico rapporto tra i nostri popoli è più vivo che mai.

L’Italia e gli Stati Uniti sono Paesi amici e alleati. Condividiamo l’impegno a promuovere un futuro di libertà, di prosperità e di pace. Collaboriamo in maniera strettissima nei campi della sicurezza internazionale, della tutela dei diritti umani e dell’eguaglianza di genere, della promozione della crescita economica, dell’apertura dei mercati e della protezione dell’ambiente e nel sostegno all’azione delle Nazioni Unite. Siamo impegnati fianco a fianco, a partire dalle aree di crisi, in un rapporto di costante consultazione sul piano bilaterale e nei fori internazionali dei quali siamo parte, prima fra tutte l’Alleanza Atlantica.

Questa storica alleanza si rinnova ogni giorno e si arricchisce di sempre nuovi contenuti nei campi della cultura e dell’innovazione e nei settori tecnologicamente più avanzati. La lingua italiana rappresenta uno strumento straordinario per promuovere la conoscenza del nostro ineguagliato patrimonio culturale e di quanto di più nuovo accade in un Paese proiettato verso il futuro.

E’ per me un grande onore servire il mio Paese negli Stati Uniti. Insieme a tutti i miei collaboratori e alla rete consolare non lesinerò gli sforzi per contribuire all’ulteriore rafforzamento dei nostri storici legami. La mia missione sarà resa certamente più facile se tutti voi mi sarete compagni di strada con il vostro sostegno.



7