Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_washington

Cittadinanza

 

Cittadinanza

Per informazioni generali sulla cittadinanza italiana e sui suoi diversi modi d’acquisto, si prega di consultare il sito del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

Per quanto riguarda la giurisdizione della Cancelleria Consolare a Washington, D.C., attiriamo l’attenzione sui seguenti punti:

  • Riconoscimento della cittadinanza “jure sanguinis” (per discendenza):
    • L’Ufficio Cittadinanza riceve solo su appuntamento tutti coloro che siano interessati all’acquisizione della cittadinanza jure sanguinis ai sensi della Legge 555/1912, art. 7. Per trovare i recapiti dell’Ufficio, si prega di cliccare qui.
    • Le domande devono essere presentate di persona. L’Ufficio Cittadinanza non riconosce agenzie o individui che rappresentino gli interessati. A proprie spese e sotto la propria responsabilità, gli interessati possono usufruire dei servizi offerti da dette agenzie solo per quanto riguarda la raccolta della documentazione necessaria.
    • Possono fare domanda presso l’Ufficio Cittadinanza di Washington soltanto coloro che risiedano all’interno della nostra giurisdizione consolare. Vi preghiamo di verificare alla pagina “rete consolare” quale sia il vostro consolato italiano competente per territorio.
    • Le domande incomplete non verranno accettate.
    • Visitate la seguente pagina per maggiori informazioni sulle regole generali, sulla documentazione richiesta e per scaricare il modulo di domanda.

  • Acquisto della Cittadinanza “jure matrimonii” (per matrimonio):
    • Sin dal 27 aprile del 1983 (e cioè dall’entrata in vigore della Legge 123 del 1983, successivamente abrogata dalla Legge 91 del 1992) il coniuge straniero di un cittadino italiano può fare richiesta di cittadinanza italiana dopo il matrimonio e dopo aver risieduto legalmente almeno 2 anni in Italia oppure almeno 3 anni all’estero: il periodo di residenza è ridotto della metà in presenza di figli minorenni, biologici o adottati.
    • A partire dal primo agosto 2015, le domande di cittadinanza per matrimonio (art. 5 della Legge 91/1992 e successive modifiche) devono essere presentate esclusivamente attraverso un apposito portale online. Si prega di seguire le istruzioni in inglese a questo link: regole generali, documentazione e domanda online.
    • Coloro che si fossero sposati prima del 27 aprile 1983 sono pregati di contattare l’Ufficio Cittadinanza in quanto la procedura da seguire è diversa.
    • Per fare domanda presso l’Ufficio Cittadinanza a Washington, sia l’interessato/a che il coniuge devono risiedere nella nostra giurisdizione consolare. Preghiamo di verificare alla pagina “rete consolare” quale sia il vostro consolato italiano competente per territorio.

Per ulteriori informazioni sulla cittadinanza italiana e sui modi d’acquisto non descritti in questa pagina, consigliamo di consultare il sito del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e di contattare l’Ufficio Cittadinanza presso l’Ambasciata d’Italia a Washington.


1768