Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_washington

Domande frequenti

 

Domande frequenti

Vorrei insegnare italiano negli Stati Uniti. E’ possibile? Si suggerisce di consultare il seguente sito web, nel quale si descrivono i requisiti per l'espletamento di attività lavorative:

Si ricorda che per insegnare negli Stati Uniti è necessario ottenere un’abilitazione che varia da Stato a Stato. È necessario, tuttavia, segnalare che il personale impiegato nei corsi delle scuole elementari e medie nei licei statunitensi, organizzati anche grazie al contributo del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, viene reclutato quasi esclusivamente a livello locale poiché, oltre ai previsti titoli americani (Teaching Certification), l’insegnante deve essere in possesso anche dei requisiti generali stabiliti dalle norme americane sull’immigrazione per poter lavorare negli Stati Uniti (Visto di Lavoro) di cui al punto precedente http://italian.italy.usembassy.gov/visti.html

Serve un’abilitazione per l’insegnamento delle lingue straniere a livello k-12 (scuola dell’infanzia-elementare-media-liceo)? Ogni Stato stabilisce, insieme alle Agenzie di certificazione -spesso consorzi di Università accreditate- le regole per l’accesso alla carriera dell’insegnamento. Nelle scuole pubbliche del segmento K-12 (Scuola dell’infanzia-Scuola superiore) tutti gli insegnanti devono essere certificati. Le abilitazioni hanno una scadenza, vanno rinnovate in media ogni triennio e in casi particolari possono essere emesse abilitazioni temporanee. Le scuole private di norma non necessariamente chiedono all’insegnante la certificazione. Per una disamina dello stato dell’arte dell’insegnamento delle lingue straniere in USA, si veda la ricerca:
Resource Guide to Developing Linguistic and Cultural Competency in the United States

Mi trasferiro’ negli Stati Uniti, come devo procedere per trovare una buona scuola per i miei figli? L'unica scuola italiana presente negli USA è la “Scuola d’Italia Guglielmo Marconi” a New York City. Esistono diverse scuole dove l'italiano viene insegnato come lingua straniera, ma non al livello richiesto per uno studente madrelingua. Nell’area di Washington, D.C. l'unica possibilità e’ l'inserimento in una scuola locale e l’iscrizione ai corsi integrativi di italiano organizzati dall’Ente Gestore “Casa Italiana Language School” oltre l’orario delle lezioni. Nell’ordinamento americano, ai fini dell’inserimento in un determinato anno scolastico, si considera l’età al 31 agosto e non, come in Italia, al 31 dicembre. Per questo può esserci uno sfasamento tra gli anni frequentati in Italia e negli USA. La qualità delle scuole può variare considerevolmente da zona a zona. Il bacino di utenza di una scuola è, di norma, rigidamente individuato, si deve quindi prestare attenzione alla zona in cui si intende stabilirsi: l'iscrizione alle scuole pubbliche è, in genere, vincolato allo stradario. Il link che segue potrebbe essere d`aiuto nella scelta: http://www.greatschools.org/

I miei titoli di studio italiani valgono negli USA? Non esiste uno specifico accordo tra Italia e Stati Uniti per il reciproco riconoscimento dei titoli di studio. Le università statunitensi possono pertanto valutare lo stesso titolo di studio in modo diverso. In genere la valutazione viene determinata dalla selettività dell`università, dal campo di studio e dal background dello studente. I chiarimenti in merito alla admission policy dovranno essere richiesti dagli interessati direttamente alle istituzioni americane. L`eventuale equipollenza dei titoli italiani viene certificata dall’Ambasciata (Roma) o dai Consolati USA in Italia (Milano, Firenze, Napoli) competenti territorialmente rispetto alla dislocazione geografica della scuola italiana.

I miei titoli di studio conseguiti negli Stati Uniti valgono in Italia? Il Consolato italiano che ha competenza territoriale rispetto alla dislocazione geografica della scuola americana può rilasciare la dichiarazione di valore dei titoli di studio americani.


1799