Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_washington

Associazioni italiane all’estero

Data:

12/01/2016


Associazioni italiane all’estero

A partire dal 30 novembre 2015 è stato riaperto il portale “Associazioni Italiane nel mondo” dedicato alla registrazione delle Associazioni di connazionali operanti all’estero e all’aggiornamento dei dati delle Associazioni già iscritte.

L’associazionismo italiano all’estero ha sempre rappresentato una ricchezza di tradizione, cultura e innovazione di indubbio valore.

Per gli Stati Uniti le Associazioni interessate potranno far riferimento all’Ufficio consolare della propria circoscrizione di appartenenza.

Per quanto riguarda la circoscrizione consolare dell’Ambasciata, le Associazioni qui attive potranno presentare richiesta di registrazione all’Ufficio di Coordinamento Consolare (c_affairs.washington@esteri.it) e al seguente indirizzo: 3000 Whitehaven Street, N.W., Washington, D.C., 20008.

Si ricorda che i requisiti richiesti dalla normativa per l’iscrizione delle nuove Associazioni e la permanenza di quelle già riconosciute sono:

  1. il criterio numerico, che prevede un numero di soci fissato a non meno di 25 (cittadini italiani residenti in questa circoscrizione consolare e registrati negli schedari consolari), nel caso di circoscrizioni consolari con numero di collettività iscritta inferiore alle 100.000 unità;
  2. il criterio dell’operatività, in relazione al quale l’Associazione deve provare lo svolgimento di concrete attività in favore degli interessi della collettività e degli associati di cui è espressione, in aderenza alle finalità fissate dal proprio Statuto.

Le richieste di registrazione dovranno contenere le seguenti indicazioni:

  1. denominazione esatta dell’Associazione e suo indirizzo completo (compreso quello di posta elettronica, qualora disponibile, e i n. di telefoni utili);
  2. data di costituzione e di eventuale registrazione presso le Autorità locali;
  3. finalità principale (quale desumibile dallo Statuto). Si precisa che sono ammesse tutte le finalità che non siano vietate ai singoli dalla legge penale (art. 18 della Costituzione della Repubblica);
  4. capitale sociale;
  5. nominativi dei rappresentanti legali e dei detentori di cariche sociali;
  6. elenco nominativo dei soci;
  7. numero dei soci presenti all’ultima Assemblea;
  8. attività svolte nel corso dell’ultimo anno e data di svolgimento.

Le richieste dovranno essere corredate da tutta la documentazione utile a provare il possesso dei requisiti, inclusa una copia dello Statuto che verrà conservato agli atti di questa Ambasciata.

L’Ufficio del Coordinamento consolare dell’Ambasciata (c_affairs.washington@esteri.it; tel.: +1 (202) 612-4462 o 4461) è a disposizione per ulteriori informazioni e assistenza.


1842